Archivi e paesaggi della cura

Barra di navigazione
Il progetto fotografico “Hospitalia” è la ricerca in progress che Elena Franco sta conducendo sulle architetture ospedaliere europee, ricerca indipendente e personale che ha saputo, però, stimolare una messa in rete a livello internazionale e puntuali progetti di valorizzazione. Dopo aver indagato gli antichi ospedali in Europa, per evidenziarne l’importanza quali imponenti monumenti “sociali” e simbolici, per informare circa il patrimonio documentale, artistico e di sapere che conservano e aver fornito nuove chiavi di lettura per il loro riuso, l’autrice ha voluto anche evidenziare il profondo legame che unisce gli ospedali, dal Medioevo al XX secolo, al territorio. Partendo dalle carte, dalle mappe e dai documenti d’archivio (che sono stati fotografati) questo ulteriore viaggio fotografico mostra il rapporto degli ospedali con la terra. Fonte di cibo e di ricavi per la sussistenza delle strutture ospedaliere, il territorio europeo è stato per secoli plasmato dalle politiche agrarie ed economiche degli ospedali che lo hanno gestito, migliorato e pianificato sino al XX secolo almeno, quando è iniziata la dismissione di molti fra i beni territoriali nosocomiali ma anche la dismissione degli stessi edifici ospedalieri, difficili da adattare a nuovi bisogni e funzionalità. Ricercando luoghi, toponimi e analogie nel paesaggio contemporaneo, il suo lavoro non vuole essere una semplice lettura nostalgica dei tempi che furono o la documentazione del mutamento del paesaggio da agricolo ad antropizzato, ma vuole far emergere un pezzo di storia economica, forse sconosciuta ai più, al fine di stimolare una riflessione collettiva sul senso della cura, intesa come cura del territorio, tema mai così attuale e per il quale è necessario un approfondimento in termini di sostenibilità, non dimenticando tuttavia gli aspetti legati al welfare e della capacità di accoglienza, in un momento cruciale per le politiche europee. Le immagini del portfolio allegato sono relative all’Ospedale Maggiore Ca' Granda di Milano, ai suoi archivi e ai luoghi di Fallavecchia e Morimondo. La scelta di presentare il caso milanese, fra i tanti che costituiscono la ricerca fotografica, è motivata dal fatto che proprio l’ospedale milanese progettato da Filarete è stato, per almeno cinque secoli, il modello di accoglienza europeo.

Una selezione di questa serie è entrata a far parte, nel 2015, dell’Archivio del Fondo Malerba per la Fotografia:
www.fondomalerba.org/archivio/artisti/elena-franco/?y=2014
 
Archivi e paesaggi della cura